Project Description

Sabrina

La mia storia inizia a metà settembre del 2005 quando mi accorgo di qualcosa di strano al seno e subito penso “non può essere …..non può essere” e mi chiedo “perché in un momento così magico sia dal punto di vista privato che professionale la mia stessa vita mi fa uno SGAMBETTO???” e mi dico “NO!!! Non può essere così…” Ed invece il 10 ottobre ne ho la conferma… TUMORE!! E lì… a quel punto… mi rimane solo una speranza… che sia benigno… quasi a rincuorarmi da sola ma poi… non sarà così…maligno e molto aggressivo!

Inizia così il mio cammino dentro la malattia con l’intervento chirurgico, a cui seguiranno 12 cicli di chemioterapia con perdita dei capelli e poi 40 giorni di radioterapia e nel frattempo inizi a confrontarti con giorni duri e bui dove la sofferenza regna sovrana. Ma non ho mai smesso nemmeno per un attimo di credere che ce l’avrei fatta… anzi…..mi rendevo sempre più conto che, imparare a conoscere la mia malattia ed in un certo senso condividere con lei le dure giornate, mi aiutava a non mollare e credere che dopo il “cancro” tutto inizia!!!

Nel 2009 si presenta per me la prima recidiva… ma questa volta il tumore è “bravo” e me la cavo con l’intervento chirurgico. Nel frattempo però ho scoperto di essere un BRCA1… ho vinto l’appartenenza alla famiglia dei tumori ereditari. Devo confessare che non è stato facile accettare questa cosa ma poi ho pensato che… tra il sapere e il non sapere… era meglio “sapere” perché solo così i dottori mi avrebbero controllata e curata nel modo migliore….

Questa malattia ha la capacità di farti scoprire quanto forte puoi essere, ma allo stesso tempo a volte non ti lascia scelta!!

Nel 2012 arriva la seconda recidiva… e così mi sottopongo a mastectomia bilaterale + 6 cicli di chemioterapia con perdita nuovamente dei capelli ma ormai sono “ una veterana” e per abbronzarmi meglio vado di lametta e schiuma da barba e sono pure brava!! L’estate è la mia stagione preferita e ho deciso che non potevo lasciare che il tumore me la rovinasse perché i miei giorni sono unici e non sarebbero più tornati indietro per poterli rivivere senza il tumore!

In questi 10 anni con me e la mia malattia, affetti più cari a parte, ci sono sempre stati loro “gli angeli dello IOV” dottoresse, chirurghi e tutto il personale specializzato che hanno condiviso con me interventi, cure, pianti sostenendomi con l’immensa umanità e sensibilità che da sempre li distingue perché lo IOV è CASA!

Il cancro ti cambia ma ti regala una vita più bella che guardi con occhi nuovi, le tue priorità cambiano inevitabilmente dopo che hai superato numerose battaglie per vincere la guerra! Scopri che il “dopo” che ti aspetta è sempre la tua vita che però vivi con la consapevolezza che è un dono meraviglioso e come tale va onorata ogni giorno con coraggio ed umiltà….

Il progetto RUN FOR IOV di cui faccio parte ha lo scopo di curare sempre meglio il tumore al seno attraverso la ricerca e migliorare sia la prevenzione e sia le cure per ottenere risultati sempre più soddisfacenti per aumentare sempre di più il numero di donne che guariscono!!!

Per un malato oncologico non c’è frase più bella che sentirsi dire dai medici: ti facciamo una “nuova” terapia che sta dando ottimi risultati!!! E’ questo il motivo per il quale vi chiedo di fare tante donazioni perché così saranno in tante a guarire grazie anche al vostro aiuto!!

Sabrina