Project Description

Iuoliana

Era il preiodo del mio 45esimo compleanno, da un pò di mesi sentivo uno strano bruciore al seno sinistro. Un fastidio che per un pò di tempo mi portava a pensare che sarebbe arrivata la menopausa.
Non gli diedi troppo peso, a tal punto che me ne ero ormai quasi dimenticata, fino a quando una sera, mio figlio (17 anni) mi prese in braccio per dimostrarmi quanto forte fosse diventato, e con l’avambraccio mi schiacciò il seno, facendomi sentire un dolore che arrivoò fino al cervello. Il 23 di Dicembre (una data spiacevole, visto che 9 anni fa persi il mio compagno in un incidente stradale) in 4 ore mi fecero tutti gli esami, eco, mammografia, biopsia e visita chirurgica. Quando la dott.ssa Polico chiamò, con enormi occhi lucidi, la dea del bisturi, la dott.ssa Michieletto. Non c’erano più dubbi, si trattava di un tumore maligno molto aggressivo. Tornata a casa, mio figlio Paul, mi chiese  “Mamma, tu vivrai?” ed io gli dissi che avrei fatto di tutto.

28 Gennaio, prima Chemio, poi una guerra durata 6 mesi, mastectomia e fuori anche i linfonodi, infine la radioterapia. La guerra è stata durissima, ma alla fine l’ho vinta io, mio figlio mi aveva salvato la vita, e io ho mantenuto la parola data. La mia guerra l’ho vinta perchè ho avuto accanto degli ottimi alleati, tutto lo IOV. Tutti quelli che lavorano lì mi hanno dato una mano, incondizionatamente, senza aspettarsi nulla in cambio. Io correndo per Run for IOV, però, cercherò di dare il mio contributo alla raccolta fondi per la ricerca contro il cancro, così, chi dovrà passare di lì, potrà vincere la guerra con meno difficoltà.
Questo è il mio modo per ringraziare di cuore ciò che è stato fatto per me dallo IOV, ne saremmo tutti riconoscenti se mi aiutassi a raggiungere l’obiettivo.

Iuliana